sabato 23 marzo 2013

Falchetto revenge

Va bene, lo so anch'io che "errare è umano, perseverare è diabolico".
Ma il piccolo attore si era montato la testa e desiderava un sequel. Theo non c'è stato, è comprensibile, un uomo, anche se padre, ha la sua dignità. Una donna, madre, no.
E poi un po' di par condicio ci voleva: il figlio che sconfigge il babbo cattivo per salvare la mamma buona... non so, mi pareva un po' troppo freudiana come vicenda...
adesso siamo pari, sono cattiva anch'io!

lalla
P.S. Le riprese sono state fatte molto più frettolosamente della volta scorsa e il risultato è piuttosto scadente. Certo che il piccolo Re vale comunque il prezzo del biglietto, se la cava proprio bene (soprattutto quando gli friggo il cervello), ma per carità, nessuno dovrà dirglielo, altrimenti pretenderà anche un prequel!!!

4 commenti:

  1. Ahahahah!!!! Ci sta proprio prendendo gusto Elia!!!!!!! XD
    Potreste pensare ad una scuola di teatro, dopotutto siete una famiglia di artisti e lui si divertirebbe da matti!!! :D

    Giulia

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. E infatti...
    dopo le prime riprese aveva espresso più volte il desiderio di fare l'attore, e noi, da bravi genitori pazzi, lo incoraggiamo sempre. Così da qualche mese frequenta un corso di teatro il martedì pomeriggio, si diverte moltissimo.
    Probailmente l'infatuazione sarà breve e tra un po' vorrà di nuovo fare l'ingegnere o il pilota, va bene così, se uno non ha il diritto di sognare a 7 anni!

    lalla

    RispondiElimina
  4. Grandissimiiiiii!!!!!
    Siete due genitori fantastici!! :D

    Giulia

    RispondiElimina