lunedì 20 luglio 2015

di nuovo all'avventura

Che meraviglia dipingere di nuovo. Alberto è un ottimo modello, così cerebrale, riflessivo, consapevole e allo stesso tempo intimorito della propria forza. Io non ho cambiato proprio nulla, ho solo cercato di cogliere il suo essere spontaneamente Luke.
Il quadro è finito, almeno credo.

Domani si parte, almeno spero.
Dopo un simpatico episodio di 6h al pronto soccorso per un fortissimo dolore lombare con blocco della gamba sinistra annesso, chiaro sintomo degli anni che passano, sono di nuovo in carreggiata e pronta all'avventura!
All'ospedale il dottore, che mi era parso un po' antipatichino fin dal principio, dopo avermi fatto bucherellare un po' ovunque, mi domanda:
"ma lei sposta pesi, ha fatto sforzi di recente? Perchè potrebbe essere qualcosa alla schiena..."
"Non saprei... prendo in collo mia figlia di 14 mesi..."
"ah, vabbè, quanto vuole che pesi a 14 mesi..."
"12 kg"
"Coosa? Allora s'è fatta uscire un'ernia, Signora, la sù figliola è cicciona! Non la pigli più in collo, per carità!"
Ciccione "ci sarà lui", e pure pelato. La mia piccola fata non è "cicciona", è grande, bella, morbidissima e sta mettendo sempre più denti e capelli (a differenza sua).
E comunque non m'è uscito proprio nulla, tanto è vero che sto già mooolto meglio. In verità, una volta fuggita dall'ospedale ho poi capito di cosa si trattasse: il giorno prima ero stata tutto il giorno alla piscina Costoli con i piccini, un caldo tipo Africa, l'acqua sembrava brodo, ero con un'amica, a pranzo hanno voluto tutti fermarsi nel bar che aveva l'aria condizionata a 1000 e io avevo il costume intero fradicio...
coglierei l'occasione per porre un quesito: "perchè nei vari esercizi commerciali di Firenze (Ovviesse in primis) tengono 23° in inverno (che ti tocca fare la sauna quando entri tutta inbacuccata perchè fuori ci sono 2°) e 23° in estate (che quando va bene ti pigli la bronchite, dato che fuori ci sono 42°). A me sembrano tutti grulli.Va bene che non ci sono più le mezze stagioni, ma almeno quelle intere... praticamente è possibile entrarci solo in autunno e primavera (quando, ahimè, non ci sono i saldi). 
Comunque, ora la gamba è ok, le valigie sono fatte al 90% e domani alle 9.30 salutiamo la mia sporca, afosa e meravigliosa città per una bella avventura "on the road" (sai che bello per la mia schiena?) verso Sud.
Andiamo a goderci gli strapiombi della Costiera Amalfitana in un appartamento abbarbicato alla roccia con terrazza a picco sul mare (sai che bello per le mie vertigini?) e, per la prima volta, il mare turchese e la piccantissima cucina Calabra (sai che bello per il mio fegato?) in un monolocale a 8 metri dal bagno asciuga. Poi ci aspettano varie tappe di rientro (alle grotte di Pertusa in Campania e quindi in Lazio, alla scoperta del giardino incantato di Ninfa, delle abbazie cistercensi e delle necropoli etrusche).
Mare, Arte, Cucina... non è mica poi così male il nostro paese!

E anche io, come agenzia turistica lastminute, non sono poi tanto male.
Ok, vado, ho ancora da impacchettare un po' di cose, e poi devo svegliare quei due ghiri... darò un bacio del buongiorno al dolce Re dei sugolini, la mia piccola fata mi farà un enorme sorriso e io, ovviamente, la prenderò in collo.


lalla




Eccoli a nanna. Quando dormono sono magici. Io non mi riposo tutto di fila da mesi, un po' sono i denti di Matilde e un po' è che se mi sveglio e la vedo lì accanto a me abbandonata come una fata, invece di riaddormentarmi sto lì beata a rimirarla. Cicciona?... Pfui!

1 commento: